#roadto10km … settimana 2

#roadto10km … settimana 2

Seconda settimana di allenamenti portata a termine. Mi fa sorridere questa cosa, sembra che mi stia preparando per chissà quale impresa e invece voglio solo correre una 10km a metà giugno 😅.

Causa impegni vari ho dovuto correre a giorni ravvicinati (giovedì e venerdì) e l’allemanto di venerdì non è stato semplice, i dolirini erano tanti, polpacci e caviglie all’inizo, ginocchia verso la fine. Il fiato sento che piano piano sta aumentando e migliorando, il peso invece non mi aiuta per niente.

Visto i fastidi fisici però ora ho un dubbio per questa terza settimana di allenamenti:

Opzione A -> preseguire con la tabella di marcia incrementando quindi tempi e km;

Opzione B -> ripetere i 3 allenamenti della scorsa settimana.

A o B ? … ho ancora qualche ora per riflettere!

Annunci

Test Conconi

Test Conconi

153 battiti al minuto, questa è la mia soglia anaerobica…se i miei calcoli sono giusti! 😅

La soglia anaerobica è la stima della capacità di sostenere un esercito prolungato.

Alcuni giorni fa mi sono imbattuto in questo articolo in cui si parla del test Conconi, ne conoscevo l’esistenza ma non avevo mai approfondito l’argomento … dopo un’attenta lettura ho pensato di eseguire il test e fortunatamente ho trovato il modo di farlo con l’aiuto del Garmin (Test Conconi: cos’è e come farlo con l’aiuto del vostro Garmin).

L’ho fatto per due ragioni, 1. curiosità di vedere il risultato e capire quale è la mia soglia anaerobica e 2. ripetere il test dopo alcune settimane di allenamento per valutare i progressi (eventuali progressi).

ecco il grafico che ho ricavato dopo avere riportato i dati registrati dal mio garmin 🔝

Allianz VerticalRun

Allianz VerticalRun

photo592453378755799846214 Aprile 2019 Allianz VerticalRun. Gara che si sviluppa lungo i 1027 gradini del Grattacielo “Allianz Tower” (49 piani, con dislivello complessivo di 267 metri) alla quale partecipano atleti (atleti veri) che arrivano da varie parti del mondo perché  la manifestazione fa parte del Verical World Circuit Official Race e del Campionato Italiano assoluto di Vertical Running … quindi non so bene per quale motivo io abbia partecipato a questa gara, forse perché mi piaceva l’idea di fare qualcosa di un po’ pazzo!

SShot1

Tralascio il racconto della fatica che ho fatto dal 3° piano in avanti ma alla fine ho raggiunto il tetto della Torre Allianz e ho letteralmente visto la Madonna!!!

photo5924533787557998528

 

Perché non mi torna la voglia di correre???

Perché non mi torna la voglia di correre???

Ormai è un anno.

Trecentosessantacinque giorni fa [circa] ho inesorabilmente iniziato a lasciarmi catturare dalla brutta abitudine di non uscire a correre regolarmente, rimandando “a domani” e trovando sempre e continuamente nuove scuse.

In fondo penso che un periodo di pausa possa essere fisiologico e capitare a tanti ma la cosa che più mi urta è non riuscire [dopo questa lunghissima pausa] a ritrovare la voglia, l’energia e l’entusiasmo per rimettere le scarpe da running e uscire a correre in strada … dove so che posso solo stare bene con me, con la mia mente e anche con il mio corpo.

Perché non mi torna la voglia di correre???

La mia RUNin’COMO [6di12]

La mia RUNin’COMO [6di12]

14 maggio 2017 … e come sempre quando decido di raccontare sono già passati diversi mesi [quanto invidio chi ha la costanza di scrivere sul proprio blog … bravi davvero].

Dicevo, il 14 maggio ho partecipato alla Mezza Maratona di Como, la sesta delle 12 mezze maratona che vorrei correre quest’anno. Ho deciso di prendere parte alla gara un paio di giorni prima e per questo motivo il mio compagno di “avventura” Andrea non ha avuto modo di accompagnarmi ma ero comunque in ottima compagnia. E’ stata anche una gita, siamo arrivati a Como il sabato pomeriggio per poter ritirare il pacco gara e farci un giro per la città che io non avevo mai visto prima, poi un’ottima cena in osteria con buon cibo e un po di vino…per aver la giusta carica in gara, mentre la domenica, nel post-gara, ci siamo gustati la funicolare con vista mozzafiato sul lago!

La gara mi è piaciuta anche se non ho voluto ne potuto esagerare reduce da un nuovo tatuaggio fatto sulla coscia tre giorni prima [se lo sa “Davide tattoo” mi spara], la giornata era soleggiata e con una temperatura fantastica, il percorso molto bello, decisamente caratteristico e con alcune salite e discese importanti!

A questo punto però preferisco lasciar parlare le foto…

Questo slideshow richiede JavaScript.

…ah ecco una foto anche del nuovo tattoo

Tattoo by Davide Riva

Schermata 2017-08-14 alle 11.23.10

Schermata 2017-10-01 alle 09.15.08

La mia Mezza di Genova [4di12]

La mia Mezza di Genova [4di12]

Se volessi sintetizzare velocemente la mezza maratona di Genova, corsa domenica 9 aprile, direi: “l’ho sofferta!”

I motivi sono almeno tre.

In primis, erano passati 15 giorni dalla mezza di Torino e onestamente in quelle 2 settimane prima di Genova ho corso molto poco, pochissimi km e di conseguenza non sono arrivato allenato;

secondo aspetto, era, e purtroppo è tutt’ora, un periodo dove faccio tanta fatica a trovare la voglia e la motivazione per uscire a correre [ora che ci penso sarà meglio che mi dia una scantata e mi rimetta di buona lena ad allenarmi] e già alcuni giorni primi di partire per il capoluogo ligure sentivo che la voglia proprio mi mancava;

terzo, il weekend in Liguria è iniziato il sabato mattina con partenza da casa con tutta la famiglia, tappa veloce all’outlet di Serravalle Scrivia per un po’ di shopping e poi giù a Genova; insediamento in hotel e pranzo al sacco, ricerca di un posteggio in cui lasciare l’auto fino all’indomani, visita di 2 ore al bellissimo acquario, ritiro pacco gara per me e Andrea [che mi ha raggiunto domenica poco prima della gara], ritorno in hotel, cena in pizzeria, ritorno in hotel…tutti spostamenti fatti rigorosamente a piedi e la stanchezza al risveglio domenica mattina ancora si faceva sentire.

Il giorno della gara il tempo era molto bello, l’esatto opposto del meteo trovato a Torino due settimane prima; si prospettava una gara calda e così è stato.

Recuperato Andrea e incrociato Daniele [un collega di lavoro] ci siamo portati nella zona di partenza al porto antico e alle 9.30 puntuali siamo partiti!

I primi km del percorso, 5 per l’esattezza, erano all’interno della zona storica di Genova, poi abbiamo proseguito su Corso Italia fino a Boccadasse, panorama stupendo, mare piatto e sole caldo, correre guardando il mare è stata una cosa quasi emozionante per me abitante della Pianura Padana!

Arrivati all’altezza di Boccadasse abbiamo iniziato il ritorno verso Genova e al km 11 circa il percorso della gara imboccava la sopraelevata, una strada lunga all’infinito che passa sopra alla città, e per ogni km corso avevo l’impressione di averne fatti almeno il doppio; al cartello che indicava il 13esimo km mi sono demoralizzato perchè nelle gambe e nella testa avevo la sensazione di averne già corsi almeno 20!

Ho stretto i denti, il caldo iniziava anche ad infastidirmi un po’ ma ho cercato di non pensarci bevendo tanto ai ristori, al km n.15 (credo) siamo scesi dalla sopraelevata e ci siamo infilati in una zona del porto, al km 17 siamo saliti nuovamente sulla sopraelevata percorrendola in direzione del porto antico, ultimi metri con i denti stretti a finalmente l’arrivo in mezzo a tante gente festante; sono riuscito a vedere la family che mi aspettava, ho preso per mano David (10 anni compiuti tre giorni prima) che ha accompagnato me e Andrea per gli ultimi 200 metri prima del traguardo!

Garmin fermato sul tempo di 1:56:57 e distanza 21.420 metri [e anche in questa occasione, come nelle precedenti, i metri non sono stati 21.097…faccina con il punto interrogativo]

L’ho sofferta! Genova è stata una gara tosta anche per i suoi saliscendi che sommati al poco allenamento e alla poca voglia hanno portato questo risultato di cui non mi va comunque di lamentarmi.

Schermata 2017-04-28 alle 22.22.08

La mia Mezza di Torino [3di12]

La mia Mezza di Torino [3di12]

Domenica 26 marzo [sì lo so, ho un pò di ritardo nel raccontare le cose] ho corso la terza delle 12 mezze maratone previste per il 2017, la Mezza di Torino.

Questa volta oltre ad Andrea, il mio compagno di #unamezzaalmese, c’erano anche Bicio e Jojo, ci hanno accompagnato ed hanno corso la 10 km [Jojo a dir il vero non ha corso perché si è sentito poco bene purtroppo].

Partiti dalla nostra Piacenza il sabato pomeriggio abbiamo alloggiato a Torino in un carinissimo appartamento del centro al 6 piano … ecco cosa si vedeva dalla finestra

IMG_0625

Ritiro pettorali nel tardo pomeriggio, passeggiata, aperitivo, cena in pizzeria, dopocena al pub e infine a dormire…che proprio quella notte si tornava all’ora legale, quindi un ora in meno di sonno.

Domenica mattina, colazione di rito prima della gara e poi tutti in piazza San Carlo pronti per la partenza. Temperatura abbastanza fredda e pioggerellina che ci ha accompagnato per tutti i 21.097 metri della gara!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Partenza in orario preciso da via Roma, alle 10:00 in punto il classico colpo di pistola dà il via alle danze.

Con Andrea decidiamo di stare inizialmente con i pacer dell’1:50 e capire in un secondo momento se possiamo tenere botta fino alla fine oppure cambiare strategia. I primi km passano tranquilli, il percorso è molto bello, all’inizio attraverso le vie centrali di Torino, poi passaggio al Parco del Valentino continuando lungo le vie e i tunnel della città; un ultimo passaggio nel parco poi dritti all’arrivo con gli ultimi 3 km sulle pietre bagnate e molto scivolose del centro storico del capoluogo piemontese.

Al decimo km sono ancora nel gruppo con i pacer, bagnato fradico ma sto bene, non ho fastidi fisici e mi sto divertendo, al ristoro del 15simo km prendo da bere, rallento per qualche secondo e riprendo, il passo è buono e decido di provare ad accelerare un po’…i battiti aumentano, la stanchezza inizia a farsi sentire ma le gambe girano molto bene, non mollo, mi volto e i pacer sono parecchi metri dietro…all’ultimo km scivolo sul pavimento bagnato dalla piazza ma riesco fortunatamente a restare in piedi e passo sotto al traguardo contento, soddisfatto e divertito… con il tempo di 1:50:05…per i 21.350 metri [e anche in questa occasione i metri non sono stati 21.097…faccina con il punto interrogativo].

Terza mezza dell’anno archiviata, è stato un bel weekend in compagnia di amici in una Torino molto bella, ho apprezzato davvero tanto la città anche se ne ho visto solo una piccolissima parte. Arrivederci Torino!

Schermata 2017-04-13 alle 22.28.13