#roadto10km … settimana 4

#roadto10km … settimana 4

Archiviata la quarta settimana di allenamenti, la cosa inizia a farsi seria 😅.

Prima uscita di 25′ senza lode nè infamia, secondo allenamento soddisfacente perché i soliti dolorini non si sono presentati e infine la terza uscita, sofferta parecchio; 30′ iniziali corsi troppo forte, 3′ di recupero camminando velocemente [un toccasana per riprendere fiato] e poi altri 20′ di corsa dove testa e gambe non ne volevano sapere. Comunque settimana portata a termine con soddisfazione…e per non farmi mancare nulla il weekend l’ho passato pedalando, sabato prima uscita in mtb [in solitaria] e domenica uscita in compagnia con la bici da corsa.

Ecco i tre allenamenti

Annunci

#roadto10km … settimana 2

#roadto10km … settimana 2

Seconda settimana di allenamenti portata a termine. Mi fa sorridere questa cosa, sembra che mi stia preparando per chissà quale impresa e invece voglio solo correre una 10km a metà giugno 😅.

Causa impegni vari ho dovuto correre a giorni ravvicinati (giovedì e venerdì) e l’allemanto di venerdì non è stato semplice, i dolirini erano tanti, polpacci e caviglie all’inizo, ginocchia verso la fine. Il fiato sento che piano piano sta aumentando e migliorando, il peso invece non mi aiuta per niente.

Visto i fastidi fisici però ora ho un dubbio per questa terza settimana di allenamenti:

Opzione A -> preseguire con la tabella di marcia incrementando quindi tempi e km;

Opzione B -> ripetere i 3 allenamenti della scorsa settimana.

A o B ? … ho ancora qualche ora per riflettere!

Test Conconi

Test Conconi

153 battiti al minuto, questa è la mia soglia anaerobica…se i miei calcoli sono giusti! 😅

La soglia anaerobica è la stima della capacità di sostenere un esercito prolungato.

Alcuni giorni fa mi sono imbattuto in questo articolo in cui si parla del test Conconi, ne conoscevo l’esistenza ma non avevo mai approfondito l’argomento … dopo un’attenta lettura ho pensato di eseguire il test e fortunatamente ho trovato il modo di farlo con l’aiuto del Garmin (Test Conconi: cos’è e come farlo con l’aiuto del vostro Garmin).

L’ho fatto per due ragioni, 1. curiosità di vedere il risultato e capire quale è la mia soglia anaerobica e 2. ripetere il test dopo alcune settimane di allenamento per valutare i progressi (eventuali progressi).

ecco il grafico che ho ricavato dopo avere riportato i dati registrati dal mio garmin 🔝

Mi sono iscritto ad una gara dopo 608 giorni

L’ultima gara è stata la Maratonina di Cremona ed era 15 Ottobre 2017, da lì in avanti non ho più partecipato a nessuna manifestazione che richiedesse un pettorale e un chip per il cronometraggio.

– A dir la verità 2 settimane fa ho partecipato alla Allianz VerticalRun (salita di 49 piani della Torre Isozaki o Torre Allianz, 1027 scalini) a Milano ma personalmente non la reputo una corsa e comunque potrei parlarne in un altro articolo. –

Alcuni giorni fa ho deciso di cercare una gara, una 10 km, che possa farmi da obiettivo e mi dia lo stimolo per ricominciare ad allenarmi con costanza e la gara che ho scelto è La 10K del Parco Nord che si terrà il 16 giugno!

In questo momento non sono in grado di correre 10.000 m senza pause., quindi gambe in spalla e che la sfida con me stesso abbia inizio!

 

Il crollo

Quello che sto per raccontare è successo alcuni giorni fa, 4 per l’esattezza.

Era sabato mattina, l’inizio del weekend dopo una settimana carica di impegni lavorativi e famigliari, impegni che mi hanno costretto a saltare gli allenamenti che erano previsti per martedì e mercoledì. Ho quindi riprogrammato il piano di allenamento per recuperare le uscite perse correndo così 4 giorni di fila…sabato era il terzo dei 4 giorni.

Sono uscito in tarda mattinata, l’allenamento prevedeva un medio di 13 km con aumento progressivo del passo, uno degli allenamenti che preferisco … ma sabato, purtroppo, è successo quello che non mi aspettavo [anche se a dir il vero qualche sentore lo avevo avuto il giorno prima] …sono scoppiato!!

Due km di riscaldamento, ma già al quinto kilometro le cose non andavano bene, le gambe erano pesanti, il fiato cortissimo e nella testa una flebile voce che mi diceva di fermarmi; voce che si faceva sempre più forte e insistente ad ogni metro.

All’ottavo km ho tirato i remi in barca, ho camminato per qualche metro per poi riprendere con una leggera corsa verso casa.

Alla fine i km percorsi sono stati 11 anziché i 13 previsti e il passo lontanissimo da quello che avrei dovuto tenere. Non mi era mai capitato prima

“c’è sempre una prima volta”

E’ da diverso tempo che sto seguendo il programma di allenamento, ormai è agli sgoccioli, il traguardo è l’8 maggio in occasione della Placentia Half Marathon e questo crollo finale non mi fa ben sperare per la gara; staremo a vedere.

Giusto per la cronaca il giorno seguente [domenica] non sono uscito ad allenarmi, non mi era ne fisicamente ne mentalmente possibile, quindi altro allenamento saltato e, ad oggi – giovedì – ho fatto solo un’uscita leggera sentendo però le gambe ancora doloranti … aiuto!!!

12 x 1/2 ora

12 x 1/2 ora

1 squadra, 12 runners, 30 minuti, 400 metri

Sono gli ingredienti della “12 per 1/2 ora“, una gara particolare a cui ho partecipato alcuni giorni fa!

FullSizeRender
eccomi sotto al gazebo del GP Codogno ’82

Al via erano presenti 27 squadre per un totale di 324 corridori, 12 per squadra; ogni runner aveva il compito di correre 30 minuti prima di dare il cambio ad un compagno di squadra -noi del Gruppo Podistico Codogno ’82 abbiamo schierato 2 formazioni, squadra A e squadra B.

 

La manifestazione ha avuto il via alle ore 13 presso il Parco della Pace di Borghetto Lodigiano, io ho corso la seconda frazione e in quei 30 minuti ho cercato da fare del mio meglio.

 

df900507-ed9a-4271-af38-5082cdba22c1
la partenza dei miei 30 minuti

L’intera gara è durata la bellezza di 6 ore, io sono riuscito a percorrere 15 volte i 400 metri del tracciato e alla fine della giornata i giri totali della nostra squadra sono stati 179!

La classifica finale ci ha visti premiati con la medaglia di legno, quarti assoluti, ai piedi del podio. È stato un buon risultato, a mio parere, valorizzato ancor di più dal fatto che l’altra squadra del nostro gruppo podistico ha percorso totalmente 175 giri -4 in meno di noi- chiudendo al quinto posto.

È stato un bel pomeriggio, ricco di sport, ed è stata l’occasione per conoscere nuovi compagni del gruppo podistico. Tanto divertimento per una gara diversa e divertente!!!

 

Passerà

Passerà

Questo ultimo periodo non è proprio dei migliori, anzi, è un brutto periodo. Tutto è iniziato alcune settimane fa con il piccolo di casa che ha preso l’influenza e in pochi giorni è riuscito, tra l’altro senza troppi sforzi, a trasmetterla al resto della famiglia. Ho dovuto fare quindi un primo stop dagli allenamenti che fino a quel momento erano stati regolari come previsto dalla tabella di marcia.

Purtroppo per lui però [sempre il piccolo] passata l’influenza ha dovuto fare i conti con una piccola ma fastidiosa infiammazione e a causa di questo, per stargli vicino, ho rinunciato all’allenamento.

Perfortuna l’infiammazione è passata ma probabilmente non era ancora abbastanza perché, ritornato all’asilo nido, dopo solo due giorni gli è tornata nuovamente l’influenza! Da non credere!!! Ora, in questo momento, sono influenzato pure io, così l’allenamento di oggi (fartlek) e quello di domani (lungo) non li farò…il problema è che tra 8 giorni ho in programma la mezza maratona di Verona!

A questo punto, anche su consiglio del coach, utilizzerò la Giulietta & Romeo Half Marathon come un lungo allenamento senza cronometro fatto in mezzo ad altri ottomilacinquecento runners per le vie di una città stupenda.