La mia München Halbmarathon

La mia München Halbmarathon

La sveglia ha suonato alle 4:00 di sabato mattina; alle 4:30 ero seduto sul pullman insieme ad Andrea, Bicio e Jojo ed altre 55 persone, tutti con un’unica meta: Monaco di Baviera!

E’ iniziata così la 3 giorni di Monaco per la mia München Halbmarathon.

Il viaggio è stato lungo e impegnativo, quasi 10 ore filate seduti sul pullman alternando chiacchiere tra appassionati di running, musica fino a scaricare la batteria dell’iPhone e qualche sosta in autogrill.

Arrivati a Monaco, e fatto il check in in albergo, ci siamo diretti in metropolitana al villaggio olimpico per il ritiro pettorali. Il villaggio risale agli inizi degli anni 70, fu costruito appunto per le olimpiadi del 1972 e ancora oggi è stupendo, si capisce che in tutti questi anni è stato utilizzato in modo decoroso e in effetti fa ancora la sua bella figura. Il palazzetto è pieno di stand inerenti al running e per noi appassionati è come passeggiare nel paese dei balocchi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

In serata abbiamo cenato in centro in una delle innumerevoli birrerie di Monaco e poi, senza fare troppo tardi, ci siamo ritirati in albergo perché il giorno dopo ci aspettava la gara.

La Domenica, giorno della gara, eravamo organizzati in modi diversi in base alla distanza che ognuno di noi aveva deciso di correre; in molti del nostro gruppo hanno fatto la maratona, io, Andrea e qualcun’altro la mezza maratona e poi c’erano gli staffettisti, tra cui Bicio e Jojo, che, in squadre di 4 atleti, hanno percorrono l’intero tracciato della maratona.

mhm-1
Io e Andrea alla partenza

La partenza per la mezza distanza era prevista per le 13:30, la temperatura era rigida

nonostante il sole…c’era un mare di gente.

La corsa è stata molto bella, il percorso era praticamente tutto in città con vari passaggi nelle zone più centrali della grande città Bavarese, sempre in mezzo a tanti spettatori pronti a far festa incoraggiando noi corridori con canti, musica e tanti applausi.

L’arrivo era al villaggio olimpico, il traguardo ero collocato all’interno dell’Olympiastadion, gli ultimi metri della gara ero sulla pista di atletica dello stadio sotto gli occhio di tanti spettatori…e di chi aveva già terminato la corsa!

Prima della partenza avevo capito che nemmeno questa volta avrei battuto il mio tempo migliore sulla mezza maratona causa anche la stanchezza del giorno precedente, però il risultato che è arrivato mi lascia contento, ho chiuso con un solo minuto in più rispetto al mio PB, 1:46:31 per percorrere i 21.097 metri di gara.

La giornata poi l’abbiamo conclusa tra fiumi di birra in varie birrerie perché ci voleva proprio una giusta integrazione di liquidi!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il giorno seguente, lunedì, abbiamo fatto tappa a Füssen, tipica cittadina Bavarese, per visitare il magnifico castello di Neuschwanstein e poi abbiamo preso la strada del ritorno.

Sono stati 3 giorni che non dimenticherò, passati in ottima compagnia e gareggiando per la prima volta fuori dai confini italiani.

Prossimo appuntamento a Lodi il 30 ottobre per la Laus Half Marathon…lo scorso anno a Lodi ho fatto il PB, che sia di buon auspicio?

 

mhm
la mia München Halbmarathon