Artù

Artù

Artù!

Non ricordo quanto tempo è passato dall’ultimo tatuaggio, forse 10 anni … sta dì fatto che da diversi mesi la voglia di un nuovo tattoo era tanta e finalmente mercoledì 1 febbraio è arrivato Artù!

Ammetto che non è tutta farina del mio sacco ed è per questo che voglio ringraziare chi l’ha tatuato ma anche chi mi hanno dato le idee per le forme e per i simboli ai quali io ho attribuito i miei significati!

Bella Artù!

Artù-1.jpg

 

 

1.000 volte Instagram

1.000 volte Instagram

Instagram, l’ho scoperto quasi per caso 4 anni e mezzo fa, era novembre 2011 quando ho postato la mia prima foto. È stato un inizio timido, pubblicavo foto senza regolarità, passavano diversi giorni tra la pubblicazione di un’immagine e l’altra ma il tempo mi ha fatto innamorare definitivamente di questo social.

Sono ormai due anni che pubblico costantemente, giornalmente, una foto. Mi piace condividere ogni giorno momenti più o meno importanti della mia quotidianità e, a distanza di tempo, mi piace rivedere le vecchie foto e ricordare quei particolari momenti…infine adoro scoprire nuovi instagramers in tutto il mondo, ci sono personaggi fenomenali che attraverso le loro foto riescono a trasmettere sensazioni fantastiche!

Beh io, oggi, sono arrivato alla mia millesima foto!!!

Lunga vita a #instagram è lunga vita agli #hashtag

Follow me @_xplesso_

Pizza, nuovo Tag!

Pizza, nuovo Tag!

Ringrazio Mariantonietta, blogger di Divagazioni, per avermi coinvolto in questo nuovo tag sulla pizza ideato da Niente Panico!

Pizza Tag

Adoro la pizza, vivrei di pizza se potessi. Adoro mangiarla farcita, cambiando di tanto in tanto le farciture, perché ne esistono combinazioni infinite e alcune molte fantasiose; ma non disdegno anche la semplice e intramontabile margherita. La mangio immancabilmente con le mani, anche quando sono circondato a tavola da persone semi-serie che si ostinano a mangiarla utilizzando le posate.

Da tempo il sabato sera è serata pizza che sia in casa o fuori non ha importanza … e il binomio perfetto, per quanto mi riguarda, è accompagnarla con una buona birra!!!

Se volete taggare altri bloggers, dovete:

1. Usare l’immagine originale del Tag.
2. Citarne l’ideatore e ringraziare chi vi ha nominato.
3. Raccontare che pizza scegliete, il perché, come la mangiate
4. Taggare altri bloggers

Io ho deciso di nominare alcuni blog che ho iniziato a seguire ultimamente

Storie di coaching

Life is a Marathon not a sprint

Il nuovo blog del gatto sylvestro

Franz is running

Mademoiselle running

Run and the city

 

Sono stato nominato…#tag

TagSono stato nominato!

Sono stato piacevolmente coinvolto in questo #TAG e ringrazio Pigra…aspirante runner!!!

E’ stata una bella sorpresa e sfrutto questa possibilità per raccontare come è nato il mio piccolo blog, ma andiamo per ordine

intanto la lista delle regole da seguire:

  • Nominare l’ideatrice del Tag Carla
  • Ringraziare chi nomina ed utilizzare il logo
  • Nominare 15 blog (non se stessi o chi vi ha nominati, lasciando spazio agli altri) ed avvertirli.
  • Scrivere un post per mostrare il premio.
  • Raccontare, brevemente, com’è nato il proprio blog e dare dei consigli a chi si cimenta da poco.
e la lista dei 15 blog che adoro seguire e leggere quotidianamente senza stancarmi mai:
  1. Gli spilli nel ginocchio
  2. Meglio in tre
  3. Stefano la cara strong
  4. L’era del ferro
  5. Dad2Tri
  6. Come è stato possibile diventare un runner?
  7. E mi alzo sui pedali
  8. Spostare la linea
  9. Sono di corsa
  10. 46percento
  11. Per 4 piedi
  12. The Sarvanas running team
  13. Solo libri belli
  14. Hello world! Ready to start …
  15. Pensieri di corsa

 

Come è nato il blog. Circa 2 anni fa, mentre facevo una delle cose che mi più mi piace fare, stavo correndo, ho iniziato a pensare che sarebbe stato bello scrivere delle mie passioni e magari anche di altro, così la sera stessa ho creato il mio spazio virtuale nel quale andare a raccontare di corsa, di pedalate e di buoni propositi. Con il tempo però il mio intento iniziale è venuto meno, non sono bravo a scrivere e mi capita di fare periodi di assenza dal blog per mancanza di idee, però ho capito, grazie ai consigli di altri più esperti, che il segreto non è trovare sempre argomenti interessanti ma quello di essere se stessi, di essere spontanei; ecco io ho perso questa spontaneità focalizzando [sbagliando] la mia attenzione sul trovare qualcosa da scrive che possa interessare agli altri. Ora invece ho capito che questo è il mio spazio e il proposito per il futuro è quello di scrivere quello che mi va, di essere me stesso; così facendo scommetto che riuscirò ad essere anche più presente e farò crescere il blog! Onestamente non ho grandi consigli da dare a chi inizia se non quello che hanno dato a me e di cui ora farò tesoro, essere sempre se stessi!

 

 

 

 

in tilt

Dopo le due sedute dal fisioterapista e un periodo di riposo dalla corsa, ieri mattina ho deciso di fare una prova, ho infilato le scarpe e dopo un breve riscaldamento sono partito, ho tenuto un passo leggero e tranquillo (ad un certo punto sulla destra mi ha superato una tartaruga) ma già dopo i primi 3 km il dolori al ginocchio e al fianco sono ricomparsi come per magia (o sfiga!). Ho corso gli altri 3 km per tornare a casa cercando di capire se per caso l’appoggio dei miei piedi fosse cambiato/sbagliato e mi sono reso conto che per attenuare i dolore al ginocchio sinistro appoggiavo in modo poco naturale il piede destro, di conseguenza sentivo dolore al fianco destro e quindi, per attenuare anche quel fastidio, mettevo male anche il piede sinistro e così via; tutto questo mentre mi demoralizzavo pensando che lo scorso anno di questi tempi correvo tanto e con regolarità. Adesso invece ho fatto solo passi indietro, tanti passi indietro e, sono andato letteralmente in tilt.

“Dad 2 Tri”

In queste poche righe voglio ringraziare Massimo, una persona “conosciuta” sul web che ama lo sport e che scrive di sport e famiglia sul suo fantastico blog Dad 2 Tri.

I suoi post sono carichi di positività, i sui racconti trasmettono una carica incredibile ed io sono contento di essermi imbattuto nel suo sito alcuni mesi fa e da allora accedo quotidianamente al blog per leggere i nuovi articoli. Massimo ha scritto anche un ebook dal titolo Triathlon anch’io, utilissimo e pieno di buoni consigli per chi vuole iniziare con il triathlon!

Mi è capitato di chiedergli alcuni consigli e lui si è sempre dimostrato molto disponibile…e addirittura pochi giorni fa mi ha chiesto di fare una breve intervista dandomi così la possibilità di raccontare il mio rapporto con lo sport!

Vai dad2tri!