Il crollo

Quello che sto per raccontare è successo alcuni giorni fa, 4 per l’esattezza.

Era sabato mattina, l’inizio del weekend dopo una settimana carica di impegni lavorativi e famigliari, impegni che mi hanno costretto a saltare gli allenamenti che erano previsti per martedì e mercoledì. Ho quindi riprogrammato il piano di allenamento per recuperare le uscite perse correndo così 4 giorni di fila…sabato era il terzo dei 4 giorni.

Sono uscito in tarda mattinata, l’allenamento prevedeva un medio di 13 km con aumento progressivo del passo, uno degli allenamenti che preferisco … ma sabato, purtroppo, è successo quello che non mi aspettavo [anche se a dir il vero qualche sentore lo avevo avuto il giorno prima] …sono scoppiato!!

Due km di riscaldamento, ma già al quinto kilometro le cose non andavano bene, le gambe erano pesanti, il fiato cortissimo e nella testa una flebile voce che mi diceva di fermarmi; voce che si faceva sempre più forte e insistente ad ogni metro.

All’ottavo km ho tirato i remi in barca, ho camminato per qualche metro per poi riprendere con una leggera corsa verso casa.

Alla fine i km percorsi sono stati 11 anziché i 13 previsti e il passo lontanissimo da quello che avrei dovuto tenere. Non mi era mai capitato prima

“c’è sempre una prima volta”

E’ da diverso tempo che sto seguendo il programma di allenamento, ormai è agli sgoccioli, il traguardo è l’8 maggio in occasione della Placentia Half Marathon e questo crollo finale non mi fa ben sperare per la gara; staremo a vedere.

Giusto per la cronaca il giorno seguente [domenica] non sono uscito ad allenarmi, non mi era ne fisicamente ne mentalmente possibile, quindi altro allenamento saltato e, ad oggi – giovedì – ho fatto solo un’uscita leggera sentendo però le gambe ancora doloranti … aiuto!!!

Annunci

8 pensieri su “Il crollo

    1. Grazie del consiglio, credo proprio che lo seguirò. Pensavo di scaricare una settimana prima della gara ma due sono sicuramente meglio visto che sono arrivato al limite. Beata inesperienza.

  1. Sono cose che capitano, specialmente agli sgoccioli di una gara, la stanchezza fisica e mentale comincia a farsi sentire, io due lunedì prima della maratona ho sputato sangue per fare dieci km! Come ha detto Franz scarica e goditi queste ultime corsette, andrà alla grande!!!

  2. Quando ho preparato le mezze ho ridotto il carico del 20% a due settimane dalla gara e l’ultima settimana l’ho ridotto del 50%. Magari sei solo stanco, dopo tutti gli allenamenti…magari anche la testa ha bisogno di riposare. Io non darei troppo peso a questa cosa, lascia che sia, e stai sereno!

    1. Grazie del sostegno! Seguo il tuo consiglio e non darò troppo peso all’accaduto. Ragionando in modo lucido ci sta un calo fisico e mentale…è solo che essendo capitato così senza che me lo aspettassi e senza che capissi i segnali che testa e corpo mi stavano mandando mi ha spiazzato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...