Martedi 18 agosto, ho approfittato di un giorno di ferie e sono uscito in bici con Mamo e il Jojo, i miei due soliti compagni di pedale, destinazione Passo del Cerro.

Carico la bici in auto di buon mattino e parto per Podenzano, che ormai è diventata la base di partenza di molti dei nostri giri, sia con la bici da corsa che con la mountain bike; considerato che è il paese di origine di tutti e tre è inoltre un posto strategico perché è situato ai piedi della colline piacentine, della Val Nure e della Val Trebbia…quest’ultima considerata “la valle più bella del mondo” a detta di Ernest Hemingway…la leggenda narra che nel 1945 Hemingway, corrispondente di guerra americano, partito da Chiavari e diretto a Piacenza, passò per la Val d’Aveto e la Val Trebbia, e secondo alcune fonti fu proprio dopo il passaggio in quella meravigliosa valle che scrisse sul suo diario la celebre frase “Oggi ho attraversato la valle più bella del mondo”.

Il tempo è bello e dopo la vestizione, che richiede sempre i suo tempo, partiamo.

Da Podenzano ci dirigiamo verso Niviano prima e Rivergaro dopo percorrendo la S.S.45 (la famosa Statale della Val Trebbia) poi imbocchiamo a destra la “Travo Vecchia”, è chiamata così la vecchia strada che sale a Travo, solitamente poco trafficata e con un piacevole sali e scendi che noi percorriamo per 7 km, superiamo l’abitato di Travo e proseguiamo in direzione Donceto per altri 8 km con la strada che aumenta la pendenza. Una volta arrivati a Donceto scendiamo a Perino, piccola frazione del comune di Coli che si trova alla destra del fiume Trebbia. Ci fermiamo per la tappa caffè, prima di iniziare la salita al Passo del Cerro.

Ripartiamo e imbocchiamo la strada che inizia lentamente a salire verso il passo, ci aspettano 554 m di dislivello distribuiti in 13 km, la pendenza media non è niente di proibitivo però, per ciclisti della domenica come siamo noi un po si fa sentire!

Durante la salita tutto procede bene, le gambe girano bene nonostante il rapporto della bici non sia ancora quello più leggero, finché riesco mi tengo un paio di rapporti di margine per quando la pendenza aumenterà…procediamo quasi affiancati tra una chiacchiera e uno sfottò, la strada é libera, non c’è nessuno, il panorama é bellissimo e più saliamo più diventa stupendo anche se il cielo nel frattempo si é annuvolato.

Arrivati all’abitato di Bocito (credo siano 5 case con altrettanti abitanti) ci fermiamo per una foto a cui il Mamo tiene particolarmente perché deve inviarla a nostro cugino – si, Mamo è mio fratello – che è proprietario di una della 5 abitazioni di Bocito!

Ripartiamo subito, pedalata dopo pedalata, metro dopo metro continuiamo a salire, mancano ancora poche curve…usciamo da una semi curva a destra e vediamo il cartello che indica la nostra meta.

Siamo arrivati.

Passo del Cerro raggiunto!

Ci fermiamo e facciamo una serie di foto alle nostre bici che, insieme alle nostre gambe, ci hanno portato fino a lì.

Monto la GoPro sul manubrio della bici e iniziamo la discesa che ci porterà a Bettola, siamo saliti dalla Val Trebbia e scendiamo in Val Nure. [Video discesa dal Passo del Cerro]

La discesa è molto bella e divertente, in alcuni punti è impegnativa perché purtroppo il manto stradale è sconnesso e a certe velocità bisogna fare attenzione.

In men che non si dica arriviamo a Bettola, percorriamo il ponte che attraversa il fiume Nure e dalla sponda sinistra ci spostiamo su quella di destra e scendiamo per il ritorno alla base passando nell’ordine per Ponte dell’Olio (dove pedaliamo sotto una leggera pioggerella), Albarola, Vigolzone, il borgo medioevale di Grazzano Visconti e infine eccoci arrivati.

É stato un bel giro; 70 km percorsi in ottima compagnia.

É stato un bel giorno di ferie!

Annunci

4 pensieri su “PASSO DEL CERRO

  1. Bellissimo. Invidia per le bici, le gambe, i 70 km, la Go-Pro, il Garmin 510……….
    Ma prima o poi ci riuscirò anch’io a fare il Cerro…..

      1. Piacenza città. Ma lavoro a Bologna, quindi poco tempo per allenarmi….. Prossima volta che girate in compagnia fammi sapere. chissà che non mi aggreghi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...