Periodaccio

I giorni del mese di febbraio stanno trascorrendo all’opposto di come li avevo immaginati e pianificati!

Considerato che, con il nuoto sto facendo tanta fatica e che la bici non la sto usando, ho deciso di rimandare il mio esordio nel triathlon e di concentrarmi per ora sulla preparazione di una mezza maratona.

La scelta è caduta, per tante ragioni, sulla Placentia Half Marathon che si terrà il 3 maggio.

L’ho corsa l’anno scorso ed è stata la mia prima mezza maratona in assoluto, quindi l’obiettivo di quest’anno è migliorare il tempo!

In base a questo obiettivo, a fine gennaio ho pianificato l’agenda di febbraio con gli allenamenti da fare tenendo conto anche delle previsioni meteo, cosciente che febbraio è un mese particolarmente freddo in Pianura Padana e che era prevista anche qualche nevicata!

– lunedì, pausa pranzo, almeno 45′ in piscina per fare fondo e alla sera 1h:30 di allenamento sulla pista di atletica con la squadra;

– martedì sera altra ora e mezza di atletica;

– mercoledì, pausa pranzo, di nuovo in piscina (45’/1h);

– giovedì sera si ritorna sulla pista di atletica a lavorare con la squadra;

– venerdì giorno di riposo;

– sabato corsa libera (minimo 6K max 12K) in base al tempo libero a disposizione tra un impegno di famiglia e l’altro;

– domenica pedalata in cantina sui rulli almeno 1h.

Fiero e soddisfatto del programma non vedo l’ora che sia lunedì 2 febbraio per iniziare ad allenarmi seguendo uno schema prestabilito con un obiettivo da raggiungere …ma qualche giorno prima succede l’imprevisto!

E’ il 27 gennaio, durante l’allenamento in pista di atletica sento una fitta alla parte esterna del ginocchio sinistro. La mattina seguente, a ginocchio freddo, zoppico. Durante il giorno la situazione migliora e il ginocchio sembra a posto.

Torno in pista 2 giorni dopo ma già durante i giri di riscaldamento il ginocchio fa male. Il mister, Chicco, mi consiglia alcuni esercizi da fare durante l’allenamento per capire di cosa si tratta ma la situazione non migliora, non riesco a correre. Sicuramente è un affaticamento e Chicco mi consiglia di fare alcuni giorni di riposo per non peggiorare la situazione.

Salta così la prima settimana del programma.

I giorni passano, il ginocchio riposa e fortunatamente va meglio ma febbraio mi riserva ancora una spiacevole sorpresa…l’influenza!!!

E’ il 5 febbraio e io sono tra le migliaia di italiani a letto con l’influenza!

Febbre alta, sensazione di avere tutte le ossa rotte e mal di testa mi tengono compagnia per ben 4 giorni; alla fine il medico mi consiglia ancora qualche giorno di riposo e mi invita ad evitare allenamenti serali di atletica a temperature vicine allo 0°C per almeno un’altra settimana!

Non ci posso credere, d’istinto decido di non seguire il consiglio del medico ma ragionando a mente lucida devo ammettere che sta benedetta influenza mi ha debilitato parecchio fisicamente e faccio meglio a mettermi il cuore in pace e starmene buono buono per evitare ricadute.

I giorni passano, febbraio ormai giunge al termine ed io di tutto quello che avevo pianificato non ho fatto nulla!

Lamentarsi comunque non serve.

Voglio lasciarmi alle spalle questo periodo.

Voglio pensare positivo!

Ora sto bene e lunedì inizierò la mia preparazione in vista della Placentia Half Marathon! (dita incrociate)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...