Bravo papà (Placentia Half Marathon)

7:02, la sveglia inizia a suonare, con un gesto rapido e automatico allungo il braccio e subito la zittisco. E’ domenica, la domenica della gara, la domenica della mia prima mezza maratona. La Placentia Half Marathon 2014. Dopo una buona colazione salgo in auto e parto per raggiungere il luogo di partenza della maratonina. Le strade sono deserte, e l’asfalto scorre veloce. In città tutto è pronto per accogliere le migliaia di runners che percorreranno i 21.097 metri lungo le strade della città. In men che non si dica lungo il viale della partenza tutti gli atleti sono pronti, è una grande festa, è una mattinata piena di colori resi ancor più brillanti dal sole che inizia a scaldare l’aria. Lo sparo del cannone da il via alla corsa e tutti i partecipanti, mentre muovono i primi passi, fanno partire il cronometro che hanno al polso; è iniziata la sfida, la sfida con se stessi.

Parte con una buona andatura, ho un obiettivo, arrivare al traguardo sulle mie gambe. E’ la prima volta che mi metto alla prova su un percorso che va oltre i 10 chilometri ma sono molto fiducioso e questo stato d’animo mi accompagna passo dopo passo. Il cronometro scandisce il tempo, lungo il percorso ci sono bambini e adulti che incoraggiano i corridori con applausi, è una domenica di festa per tutti. Metro dopo metro, chilometro dopo chilometro i minuti passano, il traguardo lentamente è sempre più vicino però le energie inesorabilmente iniziano a calare. Stringo i denti quando iniziano anche gli acciacchi, il ginocchio scricchiola e le caviglie bruciano ma fortunatamente manca ancora poco. I cartelli a bordo strada che fanno il conto alla rovescia indicano che mancano solo due km all’arrivo. Il passo aumenta, dal serbatoio delle energie riesco a pescare le ultime gocce di forza e orgoglio rimaste per affrontare il rettilineo dell’arrivo e quando sono a pochi metri del traguardo vedo il mio piccolo David che richiama la mia attenzione a squarciagola sventolando un cartello giallo con scritto “Bravo papà”! L’emozione è tanta, la gara è finita, i 21.097 metri li ho corsi con tanta passione e quella lacrima scesa lungo la guancia mentre tagliavo il traguardo racchiude tutta l’emozione di un padre felice.

Immagine

Annunci

6 pensieri su “Bravo papà (Placentia Half Marathon)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...